Menu
L'Applicazione Web per trovare i Prodotti ai Prezzi migliori.
423324
1362436
81



LISTAPREZZI - Informazioni sulle modalita' di pagamento applicate dagli Inserzionisti



BONIFICO BANCARIO
Un bonifico e' un'operazione bancaria che consente il trasferimento di fondi da una persona fisica o giuridica (ordinante) ad un'altra (beneficiario). Il trasferimento dei fondi puo' avvenire addebitando ed accreditando i rispettivi conti correnti, oppure per cassa, cioe' presentando il corrispettivo in contanti alla banca che origina il pagamento oppure ritirando il corrispettivo in contanti presso la banca ricevente. Talvolta questa tipologia di operazione e' gratuita, ma piu' spesso e' soggetta al pagamento di una commissione a carico dell'ordinante, che dipende dalla tipologia di bonifico (per cassa, con addebito in conto), dall'urgenza, dall'importo, dalla valuta, dalla nazione del destinatario, e da canale di conferimento (sportello, per corrispondenza, telematico). Il Tempo di trasferimento del denaro fino al destinatario varia, di norma corrisponde a 2gg. Il circuito iban e' attualmente il piu' utilizzato (e' necessario conoscere l'iban del beneficiario).

CARTA DI CREDITO
La carta di credito e' uno strumento di pagamento, costituito da una carta di materia plastica con dispositivo per il riconoscimento dei dati identificativi del titolare e dell'istituto bancario o finanziario emittente. e' detta anche moneta elettronica. Le sue dimensioni sono definite nello standard ISO/IEC 7810 ID01: 85,60 x 53,98 mm e uno spessore di 0,76 mm.[1] Il primo dispositivo applicato sulla carta e', da circa trent'anni, una banda magnetica; per far fronte ai bisogni crescenti di sicurezza e all'avanzare del fenomeno delle frodi, dal 1993 e' stato applicato alla carta anche un microchip, rendendola una smart card. Rispetto alle carte con la sola banda magnetica, che non possono conservare i dati relativi al proprietario della carta in modo sicuro e hanno una capacita' di memoria limitata, le smart card memorizzano le informazioni in modo sicuro per poi utilizzarle durante la transazione. Grazie a una maggiore capacita' di memoria e al microprocessore interno, le smart card possono essere utilizzate per accedere a piu' servizi, potendo essere memorizzati sulla stessa carta un maggior numero di dati (identificativi, di accesso, concorsi a punti ecc.); questa caratteristica propria delle smart card e' chiamata "multi-applicazione". Invece, le carte con sola banda magnetica permettono in genere solo una o due funzioni di pagamento, come l'accesso diretto al conto (carta di debito, bancomat) e/o l'accesso a una linea di credito (carta di credito). La carta di credito viene rilasciata da una banca o da un ente finanziario. L'utilizzo della disponibilita' della carta varia in funzione dell'affidabilita' del cliente stesso. Il pagamento con carta di credito consente fornire la certezza del pagamento al beneficiario quasi immediatamente, anche se l'accredito effettivo del denaro avviene in 2gg circa.

PAYPAL
PayPal e' un sistema di pagamento online che permette a qualsiasi azienda o consumatore che disponga di un indirizzo email di inviare e ricevere pagamenti. Registrandosi gratuitamente, e' possibile aprire il proprio account che consente di effettuare pagamenti utilizzando la mail e la relativa password. Al proprio account e' possibile associare una carta di credito (fino ad un massimo di otto), oppure una carta prepagata, oppure si puo' ricaricare senza spese dal conto corrente bancario. L'idea di base consiste nell'effettuare transazioni senza condividere i dati della carta con il destinatario finale del pagamento: il sistema infatti non trasmette i dati sensibili delle carte collegate al conto. L'invio di denaro e' gratuito mentre la ricezione e' soggetta a tariffe (0,35 Euro piu' una percentuale variabile sull'importo). Per quanto riguarda il prelievo, e' gratuito se la cifra e' superiore a 100 euro, mentre si paga 1 euro nel caso sia inferiore. Dal conto PayPal e' inoltre possibile trasferire fondi al proprio conto corrente o alla propria carta. La compagnia accetta pagamenti in 24 valute: Euro, Dollaro canadese, Sterlina, Dollaro USA, Yen, Dollaro australiano, Dollaro neozelandese, Franco svizzero, Dollaro di Hong Kong, Dollaro di Singapore, Corona svedese, Corona danese, Zloty polacco, Corona norvegese, Fiorino ungherese, Corona ceca, RMB cinese, Peso messicano e Shekel israeliano, Real brasiliani, Ringgit malesi, Peso filippini, Nuovi dollari di Taiwan, Baht tailandesi. PayPal ha 250 milioni di conti attivi ed e' disponibile in 190 Paesi e territori (dati al 25 novembre 2011). Col pagamento tramite PayPal il beneficiario riceve quasi istantaneamente l'accredito sul suo conto PayPal.

POSTAGIRO
I titolari di conti correnti BancoPosta possono inviare denaro anche con postagiro o con bonifico. Con postagiro invii denaro da un conto corrente postale a un altro mentre con Bonifico puoi mandarlo a un conto bancario. Con entrambi puoi trasferire denaro sia su conti nazionali sia internazionali. L'accredito con visibilita' avviene quasi istantaneamente, la disponibilita' del denaro per il beneficiario e' dopo circa 10 minuti.

VAGLIA POSTALE
Con un vaglia puoi trasferire denaro in maniera rapida e sicura da qualsiasi ufficio postale a un beneficiario anche privo di conto corrente postale o bancario. Il servizio e' utilizzabile anche via Internet.
Vaglia ordinario Per inviare denaro a un'altra persona, senza essere titolari di conto corrente postale o bancario
Vaglia circolare Per inviare denaro a condizioni vantaggiose. Sei tu che consegni il titolo di pagamento al beneficiario
Vaglia veloce Per inviare denaro in maniera immediata e sicura in tutta Italia
Vaglia internazionale Per inviare o ricevere denaro, verso/da Estero, da qualsiasi ufficio postale in 7/10 giorni
Tempi medi di accredito 3gg.

POSTEPAY
Postepay e' una carta prepagata, commercializzata da Poste italiane, utilizzabile ovunque in Italia (ATM e POS dei circuiti Postamat e VISA Electron) e all'estero (ATM e POS del circuito VISA/VISA Electron), su Internet (nei siti che accettano carte VISA Electron ed anche VISA) e in tutti gli uffici postali italiani, attraverso il circuito Postamat. Non richiede l'apertura di un conto corrente e puo' essere ricaricata presso l'ufficio postale, negli ATM Postamat di Poste italiane addebitandone l'importo su carte del circuito Maestro, MasterCard, Visa e Visa Electron, attraverso i siti www.postepay.it e poste.it, attraverso una SIM card PosteMobile abilitata o da ricevitorie Sisal abilitate. e' molto utilizzata per effettuare acquisti su Internet grazie ad alcune sue caratteristiche come l'accredito immediato di una ricarica e il suo costo d'acquisto limitato (5 euro). Poste Italiane fornisce anche un servizio di ricarica on-line in tempo reale (sul sito web della stessa azienda) previa la registrazione presso il proprio sito. e' possibile pagare con la carta Postepay in tutti gli esercizi dotati di POS aderenti ai circuiti VISA e VISA Electron. Per convalidare il pagamento e' necessario firmare la ricevuta stampata dal POS. La ricarica PostePay viene accreditata sulla carta PostePay del beneficiario quasi istantaneamente.

BOLLETTINO POSTALE
Bollettino Il servizio ti consente di pagare facilmente online i tuoi bollettini e soprattutto in totale sicurezza tramite il Conto BancoPosta, le carte di credito VISA e MasterCard e la carta postepay. Si puo' effettuare il pagamento tramite sito web www.poste.it o direttamente nell'ufficio postale della propria zona, compilando un bollettino postale generico; si debbono conoscere tutti i dati necessari del beneficiario e di riferimento dell'ordine:
Nome beneficiario, indirizzo completo, numero del conto corrente postale del beneficiario, importo esatto da pagare, il riferimento dell'ordine da inserire nella causale di pagamento; il costo aggointivo allo sportello e' di circa un euro. l'accredito di norma avviene in un giorno.

VAGLIA CAMBIARIO
Il Vaglia Cambiario e' un titolo di credito, emesso dalla Banca d'Italia, assimilabile all'assegno circolare ed al vaglia postale. Il vaglia cambiario e' esigibile presso una qualunque sezione di Tesoreria Provinciale dello Stato. L'uso, l'emissione e la modalita' di riscossione di tale titolo sono rigorosamente normati, oltreche' da leggi dello Stato, da specifiche normative interne dell'Istituto di via Nazionale e dall'Agenzia delle Entrate, la quale autorizza l'emissione di tali titoli al fine di erogare i rimborsi IRPEF. Esso, tuttavia, puo' essere emesso su specifica richiesta di soggetti sia istituzionali che privati, e sono normalmente dotati della clausola di non trasferibilita'; tale clausola puo' essere omessa su specifica richiesta solo per importi inferiori ai mille euro. La sua emissione e' inoltre assoggettata ad imposta di bollo. Numerose Pubbliche Amministrazioni si servono di tale strumento per la liquidazione delle competenze del proprio personale, o per l'erogazione di contributi, indennita', rimborsi a vario titolo dovuti, attraverso la modalita' di commutazione del titolo di spesa relativo, a tale scopo trasmesso alla Sezione di Tesoreria Provinciale territorialmente competente. La riscossione della somma non e' assoggettata ad alcun costo fisso o percentuale, e puo' essere effettuata, per importi fino a mille euro, dietro semplice presentazione di un documento di identita' e del codice fiscale, presso gli sportelli della Banca d'Italia che offrano servizi all'utenza. Qualora l'ammontare del titolo sia superiore ai mille euro il pagamento puo' essere immediato solo se il beneficiario si presenta allo sportello di Tesoreria accompagnato da un notaio che garantisca sulla sua identita'; in alternativa si rendera' necessaria una specifica richiesta di riscossione da parte del beneficiario, a seguito della quale l'Istituto effettuera' i controlli necessari ad una corretta ed inequivoca identificazione dell'utente. Solo al termine di tale iter sara' possibile la riscossione dell'importo. La prescrizione del Vaglia Cambiario scatta il 31 dicembre del decimo anno successivo a quello di emissione. Il tempo di incasso del vaglia cambiario varia; mediamente richiede 5gg

CONTRASSEGNO
Il contro assegno, a volte anche scritto contr'assegno o contrassegno, e' un metodo di pagamento di beni acquistati a distanza che consente di pagare l'oggetto non in anticipo ma al momento del suo arrivo a destinazione. L'incarico da parte dello speditore di incassare per proprio conto una determinata somma e' fissata attraverso un contratto di spedizione con una azienda dedita al trasporto di merci. Quest'ultima, generalmente la posta o un'azienda dedita al trasporto nazionale su gomma garantisce la consegna della merce solo previo pagamento di quanto pattuito e provvede a restituire la somma al mandante. Se non pattuito diversamente, il pagamento della merce da parte del ricevitore deve essere effettuato esclusivamente attraverso una forma di pagamento "garantito" (contanti o assegno circolare di norma) dato che il vettore deve corrispondere in ogni caso al suo mandante la cifra specificata. La pattuizione diversa, che deve essere chiaramente esplicitata in forma scritta, puo' prevedere il ritiro da parte dell'incaricato di un assegno bancario intestato direttamente al proprietario della merce. Trattandosi di un servizio effettuato per la clientela l'azienda incaricata dovra' essere rimborsata per il lavoro svolto e il compenso viene solitamente fissato in una percentuale della cifra da movimentare. Lo stesso tipo di servizio puo' avvenire anche nel campo dei trasporti internazionali su gomma, nel traffico di merci tra nazioni che consentono agevoli scambi valutari; in campo internazionale e' conosciuto con l'acronimo C.O.D. (Collect on delivery, precedentemente Cash on delivery ). Con il pagamento in contrassegno il prodotto viene spedito senza attesa dell'accredito al beneficiario, che lo riceve in circa 15gg.

ASSEGNO CIRCOLARE
Gli assegni circolari sono predisposti dall'istituto bancario quando il denaro necessario al pagamento e' gia' disponibile presso l'istituto stesso. Si tratta di un titolo di credito all'ordine emesso da un istituto di credito autorizzato dalla Banca d'Italia ed e' esigibile a vista presso una qualunque sede, succursale o agenzia della banca emittente; come per l'assegno bancario, sara' necessario esibire un documento valido e se richiesta la presenza di un notaio. Il diritto del beneficiario a riscuotere la somma indicata sull'assegno circolare e' trasferibile mediante girata solo nel caso in cui l'assegno e' emesso in forma libera ovvero dietro pagamento da parte del richiedente dell'imposta di bollo di 1,50 Euro per ciascun modulo o vaglia alla banca emittente e solo se di importo inferiore a Euro 2.500,00 (con decorrenza 13 agosto 2011, l'importo limite di 5.000 Euro posto dalla normativa antiriciclaggio in materia di assegni, di libretti di deposito al portatore, di titoli al portatore e di utilizzo di denaro contante e' stato ridotto a 2.500 Euro .) Le nuove disposizioni sono state introdotte dall'art. 2 del D.L. 13 agosto 2011 n. 138, a modifica dell'art. 49 del D. Lgs. 21 novembre 2007, n. 231. Tutti gli assegni bancari, postali e circolari d'importo pari o superiore a 2500 Euro devono recare l'indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e la clausola di non trasferibilita'; il cliente tuttavia puo' richiedere per iscritto il rilascio in forma libera di assegni circolari e di moduli di assegni bancari, da utilizzarsi, in detta forma libera, esclusivamente per importi inferiori a 2500 Euro (vale a dire fino a 2.499,99 Euro dal Decreto Legge n. 138 del 13 agosto 2011), eccettuate le ipotesi in cui le beneficiarie dei titoli siano banche o Poste Italiane S.p.A. Al fine di garantire i beneficiari di tali titoli, gli stessi indicano l'importo massimo per il quale possono essere emessi.

ASSEGNO BANCARIO
L'assegno bancario e' uno strumento di pagamento (da ricomprendersi fra i titoli di credito) che consente al titolare di un conto corrente bancario il pagamento di una somma ad un altro soggetto o a se stesso. Il primo assegno bancario fu emesso dalla "Hoare's bank" di Londra nel 1763. In Italia diverse disposizioni di legge trattano dell'assegno bancario, la norma organica in materia e' il Regio Decreto 21 dicembre 1933 n 1736. Alcuni richiedono che venga inviato in anticipo il titolo per poter effettuare delle verifiche preventive sulla bonta' dello stesso.

CONTANTI
Il pagamento tramite contanti puo' avvenire di norma alla consegna (contrassegno contanti) o al ritiro del prodotto presso il venditore, la moneta corrente in Italia e' l'Euro, diverse valute possono essere accettate a discrezione del venditore. Con il pagamento in contanti (che presenta dei limiti di legge), la consegna del bene e' di norma immediata.

RATEIZZAZIONE E FINANZIAMENTO
Il prestito e' la cessione di una somma di denaro con il vincolo della restituzione di capitali di pari valore o maggiori. Il termine prestito indica essenzialmente un finanziamento di denaro che un istituto o societa' di credito autorizzata (detta mediatore o dealer) (es. banca) o un privato cittadino concede ad un altro soggetto economico. Gli elementi costitutivi di un prestito sono: il capitale finanziato, il tasso annuo nominale d'interesse (TAN), il tasso annuo effettivo globale (TAEG), la durata del finanziamento, l'importo e la frequenza dei rimborsi o rate, le condizioni. L'assegnazione di un prestito avviene dopo una serie di controlli preliminari che il mediatore esegue in base alla situazione economica e professionale del soggetto richiedente, esami che gli permette di valutare la sicurezza evitando sconvenienti situazioni di insolvenza. Tale finanziamento puo' essere richiesto ed erogato con diversi scopi: per acquistare beni di consumo (automobile, abitazione, arredamento, elettrodomestici, vestiti, ecc.), per ristrutturare la propria casa (edilizia), per saldare altri debiti o prettamente per possedere una disponibilita' immediata di denaro contante (prestiti di liquidita'). Il prestito puo' essere finalizzato e non finalizzato. La caratteristica principale che distingue i due tipi di prestito-sovvenzione e' basata sul metodo di erogazione e conseguentemente alla restituzione del denaro stesso: nel caso dei prestiti finalizzati, il cliente e' obbligato all'acquisto di un bene di consumo specificando comunque la finalita' del prestito e mettendo necessariamente a conoscenza l'istituto finanziatore; mentre nel caso di prestiti non finalizzati il cliente non ha alcun vincolo di destinazione ed e' libero di disporre della somma richiesta in prestito con maggiore liberta' d'azione. La concessione di un prestito puo' essere subordinata alla presentazione da parte del richiedente di una garanzia reale o personale. Possiamo quindi fare un'ulteriore distinzione tra prestiti garantiti e non garantiti. Tra i prestiti non finalizzati il piu' diffuso e' il prestito personale, che rientra anche nella categoria del credito al consumo ed e' un prestito senza garanzia. I tempi variano molto da pochi minuti a diversi giorni.

LEASING
Con il termine leasing (dall'inglese to lease che significa affittare) si indica la locazione finanziaria che trae le sue origini dal sistema del common law. e' un contratto appartenente alla categoria dei "nuovi contratti" (questi ultimi da tenere distinti dai contratti atipici). Esso infatti risulta dalla combinazione degli schemi della vendita con patto di riservato dominio (art. 1523) e del contratto di locazione di cui all'art. 1571 del Codice Civile. Con il contratto di leasing, che puo' essere: leasing finanziario o leasing operativo, un soggetto (locatore o concedente) concede ad un altro (utilizzatore) il diritto di utilizzare un determinato bene a fronte del pagamento di un canone periodico. Alla scadenza del contratto e' prevista per l'utilizzatore la facolta' di acquistare il bene stesso, previo l'esercizio dell'opzione di acquisto, (a differenza invece di quanto e' previsto nel common law), (comunemente chiamato riscatto: termine proprio di altra forma contrattuale tipica) con il pagamento di un prezzo (nel linguaggio comune prezzo di riscatto). I tempi variano da pochi giorni a circa un mese.

(fonte:Internet,wikipedia,ListaPrezzi)

Responsabiita' per le informazioni
Le ricordiamo che ListaPrezzi offre un servizio di catalogazione per la ricerca e visualizzazione di informazioni provenienti da terze parti, indipendenti.
www.listaprezzi.it non e' in alcun modo responsabile per qualsiasi danno o pregiudizio connesso all'utilizzazione delle informazioni, dei prodotti dei link e dei servizi pubblicati sul sito ListaPrezzi e sul sitoweb dell'Inserzionista.

Tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari.

LISTAPREZZI

LO STAFF








Registrati adesso Se sei un inserzionista clicca QUI

Hai 0 prodotti nel carrello.
Acquisto Unificato